clicca

 

cerca tra le news

   Ciao Anonimo Home  ·  Registrati  ·  Area Personale   ·  Forum ·  Newsletter  
 
 

 
 

 
 
 
 

Newsletter

Vuoi essere informato sulle nostre news?

Inserisci la tua email, riceverai non più di una newsletter a settimana

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l''iscrizione

 
sentenze e pareri: SORTEGGI - La stazione appaltante e' legittimata ad operare il sorteggio qualora vengano presentate offerte paritarie
03/11/2010

AUTORITA' PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI
PARERE N.165 DEL 23/09/2010


Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dall'impresa Volturnia Group S.r.l. – Lavori urgenti presso la Scuola Media “G. Parini” di via G. Murat – Importo a base d'asta € 208.392,08 – S.A.: Comune di Torre Annunziata.

Il Consiglio

Vista la relazione dell'Ufficio del Precontenzioso

Considerato in fatto

In data 22 marzo 2010 e' pervenuta l'istanza di parere indicata in epigrafe, con la quale l'impresa Volturnia Group S.r.l. ha chiesto a questa Autorita' di esprimere il proprio avviso in merito alla procedura bandita dal Comune di Torre Annunziata, relativa all'appalto di lavori da eseguire presso la Scuola Media “G. Parini” di via Murat, per un importo a base d'asta pari a € 208.392,08.
In particolare, l'impresa istante ha rappresentato di aver partecipato alla procedura di gara di cui trattasi e di aver offerto un ribasso pari al 34,4173%. In seguito all'apertura delle offerte economiche e' stata individuata la media dei ribassi (34,301%), la soglia di anomalia (34,419%) ed il ribasso di aggiudicazione (34,417%). Conseguentemente, sono risultate prime classificate, a pari merito, l'Impresa Edile GEMINI, la Volturnia Group S.r.l., l'Impresa Edile Stradale Fellone Antonio e l'Impresa Edile Stradale Nuzzo Federico. Quindi – riferisce l'impresa istante – in data 8 marzo 2010 la stazione appaltante, senza dare comunicazione scritta alle imprese sopra elencate, ma limitandosi a pubblicare una comunicazione sul proprio sito, ha proceduto ad effettuare il sorteggio, individuando quale aggiudicataria l'Impresa Edile Stradale Nuzzo Federico.
Sulla base di tali circostanze, l'istante Volturnia Group S.r.l. ha chiesto all'Autorita' di esprimere un parere chiedendo se sia legittimo: 1) procedere mediante sorteggio in presenza di quattro operatori economici posizionatisi primi a pari merito; 2) omettere di comunicare ad ogni singola impresa interessata la data della seduta avente ad oggetto il sorteggio, limitandosi a pubblicare una comunicazione sul proprio sito; 3) aver considerato l'istante medesima prima a pari merito con altre tre imprese, in presenza di un ribasso con quattro cifre decimali offerto dall'istante Volturnia Group S.r.l. pari al 34,4173 %, piu' vicino alla soglia di anomalia (34,419 %) rispetto agli altri ribassi offerti e, quindi, meritevole di essere individuato quale offerta migliore aggiudicataria dell'appalto.

A riscontro della richiesta di informazioni effettuata dall'Autorita' nell'istruttoria procedimentale, con nota pervenuta in data 8 giugno 2010, la Citta' di Torre Annunziata, ha rilevato che il sorteggio delle ditte prime classificate si sarebbe dovuto tenere nella stessa seduta di gara durante la quale sono state aperte le buste recanti le offerte economiche, ma in considerazione dell'assenza in tale seduta di alcune ditte concorrenti e, in particolare, delle ditte prime classificate, la Commissione ha deciso di rinviare la data del sorteggio a successiva seduta pubblica, comunicando a tutte le ditte concorrenti, attraverso il sito istituzionale dell'Ente, oltre agli esiti della gara anche la data del sorteggio tra le ditte prime classificate a pari merito. Inoltre, sia in relazione al sorteggio sia in merito alla valutazione delle offerte, la stazione appaltante ha ribadito di aver operato correttamente, in linea con quanto stabilito in proposito dalla lex specialis. Infine, l'Amministrazione comunale ha riferito che, attesa l'urgenza di eseguire i lavori, si e' proceduto anche all'aggiudicazione definitiva dell'appalto con determinazione dirigenziale I.G. n. 813 del 12 aprile 2010 ed alla successiva consegna dei lavori.

Al contradditorio documentale avviato da questa Autorita' ha partecipato anche l'impresa aggiudicataria Nuzzo Federico, la quale, con nota pervenuta il 28 aprile 2010, ha rappresentato la sua completa aderenza rispetto alle determinazioni della stazione appaltante, che – a suo avviso – ha legittimamente operato in applicazione della lex specialis di gara.

Ritenuto in diritto

Al fine di definire la controversia sottoposta a questa Autorita' con l'istanza di parere in oggetto, si deve osservare, in merito al primo quesito posto dalla Volturnia Group S.r.l., che il punto 13.4 del bando di gara stabilisce che “l'aggiudicazione avverra' anche in presenza di una sola offerta valida e ritenuta congrua; si procedera' al sorteggio in caso di offerte in parita'”. Pertanto, l'Amministrazione comunale risulta aver correttamente operato, in applicazione della lex specialis, nel procedere mediante sorteggio in presenza di quattro operatori economici posizionatisi primi a pari merito.
Riguardo al secondo quesito la Citta' di Torre Annunziata, con la citata nota pervenuta in data 8 giugno 2010, ha evidenziato che il sorteggio delle ditte prime classificate si sarebbe dovuto tenere nella stessa seduta di gara durante la quale sono state aperte le buste recanti le offerte economiche, ma in considerazione dell'assenza in tale seduta di alcune ditte concorrenti e, in particolare, delle ditte prime classificate, la Commissione ha deciso di rinviare la data del sorteggio a successiva seduta pubblica, comunicando a tutte le ditte concorrenti, attraverso il sito istituzionale dell'Ente, oltre agli esiti della gara anche la data del sorteggio tra le ditte prime classificate a pari merito.
All'Autorita' non e' dato riscontrare documentalmente quanto rappresentato dalla stazione appaltante, non essendo stato prodotto da nessuna delle parti il verbale della seduta pubblica indicata, ma la mancata contestazione delle descritte deduzioni da parte dell'istante e la produzione del citato comunicato, inducono a ritenere sufficiente la comunicazione ai concorrenti, mediante pubblicazione sul sito istituzionale, della data della seduta avente ad oggetto il sorteggio, in assenza, peraltro, di oneri di segno diverso prescritti dalla lex specialis.
Infine, relativamente al terzo quesito, si deve considerare che il punto 16,lett. b), del bando di gara stabilisce che “le medie sono calcolate fino alla terza cifra decimale arrotondata all'unita' superiore qualora la quarta cifra decimale sia pari o superiore a cinque”.

Pertanto, avendo l'impresa istante Volturnia Group S.r.l. offerto un ribasso con quattro cifre decimali pari al 34,4173%, correttamente la stazione appaltante (in applicazione della richiamata clausola del bando) ha arrotondato a 34,417 %, ed ha considerato l'istante medesima a pari merito con le altre tre imprese.
 

In base a quanto sopra considerato

Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che la stazione appaltante abbia operato in conformita' a quanto stabilito dalla lex specialis.



I Consiglieri Relatori: Giuseppe Borgia, Andrea Camanzi

Il Presidente f.f.: Giuseppe Brienza
 

 


 
 
 
Privacy Policy

 

Aedilweb.it - edilizia in rete
email: info@aedilweb.it
tel. 0923.944325
© 2001-2016 Aedilweb.it - Tutti i diritti riservati.
P.iva: 02621160817

Aedilweb.it, non si ritiene responsabile dei siti collegati ad aedilweb attraverso i propri links o banner, ne' delle informazioni contenute negli annunci pubblicitari sia gratuiti che a pagamento presenti nel proprio sito, inseriti o commissionati dagli utenti, ne' di informazioni commerciali o pubblicitarie, di societa' o ditte esterne, da noi inviate tramite email agli iscritti della nostra news letter.